Cambiare la cinghia motore – motori interni Necchi

Cinghia nuova

Il ricambio più frequente in uso ad una macchina da cucire a motore, oltre naturalmente agli aghi, sono probabilmente le cinghie motore ed i gommini del filarello.  Questo perchè, ovviamente, sono soggetti ad usura. Se il motore è esterno la sostituzione è piuttosto semplice, grazie alle cinghie elastiche (quelle rosse, per capirci), che si tolgono e si mettono tirandole un po’. Se invece il motore è interno le cose si complicano, dato che non serve una cinghia ma LA CINGHIA, quella con le misure esatte, i dentini giusti ecc. Il primo punto da affrontare sarà quindi trovare la cinghia giusta per la nostra macchina. Per fortuna i rivenditori di ricambi hanno dei cataloghi abbastanza precisi, per cui il campo si restringe di molto. Non potendo e non sapendo affrontare l’universalità delle cinghie, mi limito a parlarvi di quelle che conosco meglio: le cinghie Necchi.

La maggioranza delle Necchi a base piana (escludiamo quindi le varie portatili Mirella, Lydia, Silvia e Logica che sono un mondo a parte) usa cinghie trapezoidali di sezione 5×3 mm (5 mm  è la larghezza della base maggiore del trapezio, quella esterna, e 3 lo spessore – altezza del trapezio) e lunghezze (circonferenza interna) fisse: 330, 335 o 352 mm. Al momento non è più possibile trovare le 352 mm, che io sappia, per cui normalmente vengono fornite delle 350 mm. Qualsiasi rivenditore di ricambi serio dovrebbe possederle, anche se non tutti le vendono, preferendo offrire il servizio completo di cambio cinghia anzichè un ricambio da meno di 10 euro. Se i vostri rivenditori di zona nicchiano, potete provare anche in qualche ferramenta o negozio di ricambi per macchine utensili, dato che le cinghie trapezoidali non servono solo alle macchine da cucire… Le cinghie Necchi sono tra i pochi ricambi che si fatica a trovare all’estero, per il semplice fatto che si tratta di cinghie metriche, mentre nei paesi anglosassoni, dove le cinghie di ricambio si trovano per meno di 5 euro, usano misure imperiali e per quanto 5 mm sia quasi 0,2 pollici la tolleranza (o meglio la meccanica di precisione) di una Necchi Supernova non si accontenterà mai di quel “quasi”.

Le misure standard dovrebbero essere:

330x5x3 (Fo 5 x 330 Li) Anichini 4362

  • Type 520/522/523/524/525/527/529
  • 522/524 Lycia
  • Type o Julia 530/532/534/535
  • Type 554/555
  • alcune Supernova Ultra, Ultra Mark II

335x5x3 (Fo 5 x 335 Li) Anichini 4363

  • alcune Supernova
  • Type 503/504/505/506

352x5x3 (Fo 5 x 352 Li) Anichini 4364

  • alcune Supernova
  • Type 546/547/549
  • motori originali esterni – Lelia e Type 510/512/513/514/515

Prendete questa lista come indicazioni di massima, dato che la vostra macchina potrebbe essere stata modificata negli ultimi 50 e più anni passati da quando è uscita dalla fabbrica, soprattutto se avete una Supernova primo modello per la quale non esiste uno standard. Per scoprire quale vi serve ci sono vari sistemi: se la macchina non ha la cinghia, usate uno spago rigido, fatelo passare nella scanalatura della cinghia sul volano e attorno alla puleggia del motore, annodatelo a misura e.. tagliate! Misurate la lunghezza dello spago tagliato con il metro e prendete la cinghia che più si avvicina, dato che la misura è proprio quella della circonferenza interna. Se la vecchia cinghia è montata, potete sperare che siano ancora leggibili le scritte che la identificano, magari anche semplicemente la lunghezza in mm. Altrimenti, ancora prima di smontarla, potete misurare la circonferenza esterna. La geometria della corona circolare, se non ho fatto i conti sbagliati, ci dice che

  • 330 mm interna = 348,85 esterna
  • 335 mm interna = 353,85 esterna
  • 352 mm interna = 370,85 esterna

Ora che sapete quale cinghia serve per la vostra Necchi, inizia la parte più bella: cambiarla!
Per riuscirci vi servono pochi attrezzi e molta pazienza.

  • cacciavite normale per smontare il coperchio superiore, quello posteriore ed il volano
  • un cacciavite a testa molto grossa, lungo o a L e/o una chiave inglese del 10
  • olio per macchine da cucire o olio penetrante (NON siliconico)
  • stracci
  • macchina fotografica per fissare le fasi e l’ordine dei pezzi
  • olio di gomito e pazienza (leggete tutto prima di iniziare!!)

Scherzi a parte, il primo punto di solito è smontare la vecchia cinghia. Prima di iniziare staccate la presa elettrica, non basta l’interruttore su 0, anche se non andiamo a toccare nessun cavo. La chinghia, come dicevamo sopra, sta tesa tra il volano e la puleggia del motore. Potrebbe essere così deteriorata che sfilando il volano riuscite a toglierla, ma in linea di principio conviene allentare il motore in modo da non sforzare l’asse collegato alla puleggia.

Vite per togliere il coperchio superiore nella Supernova
Questa povera macchina ha una cinghia troppo corta! Il motore è inclinato.
Ecco i bulloni da allentare. A meno che non ci siano problemi di motore inclinato, non toccate i bulloni sopra.

Il motore è fissato alla macchina con una staffa ad L, con due bulloni che vanno nel fianco del motore e due che fissano la staffa alla base. Nessuno di questi bulloni è comodo e piacevole da svitare… Per vederli dovete iniziare con il rimuovere la copertura superiore e

Dall’alto vedo i bulloni che fissano il motore
Come raggiungere i bulloni con il cacciavite
In alternativa al cacciavite dall’alto, chiave del 10!

quella sotto il volano. Il numero delle viti cambia a seconda del modello, ad ogni modo ricordatevi di mettere tutto in ordine quando smontate e fuori della portata di bambini e gatti, o rischiate di non riavvitare più nulla! In linea di principio i due

Nuova cinghia in posizione! Ora bisogna richiudere tutto!

bulloni laterali, quelli che uniscono la staffa al motore, servono per regolare la tensione della cinghia e vi permettono, per esempio, di adattare la cinghia da 350 al posto della 352. Potreste anche riuscire a mettere una 330 al posto di una 335, ma di base, se avete la stessa cinghia, vi conviene lasciarli dove stanno. Si allentano solo con una chiave inglese dal retro della macchina, o con un cacciavite a L. I due bulloni che vi consiglio di allentare sono quelli che attaccano la staffa alla base, su cui dovreste poter operare con un cacciavite lungo dall’alto, magari ruotando tramite il volano l’albero principale per arrivare meglio, oppure come per i bulloni del motore, con chiave inglese o cacciavite a L dal fondo. Un po’ di sbloccante o olio per macchine potrebbe aiutarvi nell’opera. Non serve che svitiate totalmente questi due bulloni, dato che non state facendo manutenzione al motore ma solo alla cinghia e dovrebbe bastare allentarli quel tanto da poter sfilare la cinghia dalla puleggia.

A questo punto però rimane il problema di togliere la cinghia dal volano, dato che senza sfilare il volano non potete toglierla e soprattutto non potete montare la cinghia nuova! Per sfilare il volano dovete allentarlo (come per riempire le spolette) e svitare le viti che tengono a posto la manopola. Attenzione che sono piccole e sono diverse tra loro (se sono due, potrebbe esserecene una sola). Fin qui, tutto semplice, il problema è che spesso il volano è letteralmente incollato all’albero della macchina dai residui del vecchio olio (ve ne accorgete perchè anche allentando la manopola quando riempite le spoline la macchina continua a “cucire”). Se siete fortunati o pulite ed oliate periodicamente il volano come suggerito nel manuale di manutenzione, vi basterà sfilarlo dall’albero facendo attenzione alle varie rondelle che potrebbero esserci (sia fra la manopola ed il volano che tra il volano e l’albero). Se il volano è incollato, armatevi di tanta pazienza e provate una (o più) delle seguenti opzioni:

  • olio sbloccante/alchool  sull’albero, fare girare il volano tenendo fermo l’albero di trasmissione
  • asciugacapelli caldo sulla zona incriminata (scioglie le incrostazioni di olio)
  • colpetti dall’interno verso l’esterno con un martello di gomma (girare 1/4 di giro dopo ogni colpo)

Ricordate che ciascuno di questi metodi non è istantaneo, lasciate agire olio o alchool anche tutta la notte, il calore non va MAI diretto verso le parti in plastica. I colpetti hanno senso solo DOPO aver tentato i metodi precedenti e sono colpetti, non dovete inclinare l’asse del volano o danneggiate la macchina (oltre al fatto che si incastra di più)!

Queste operazioni vi servono anche per risolvere il problema della macchina che non sta ferma quando avvolgete le spolette, come dicevo sopra. Anche in questo caso dovete comunque allentare la cinghia motore per sfilare il volano senza forzare la puleggia.

Quando finalmente avrete liberato il volano, vi consiglio di pulire l’esterno dell’albero e l’interno del volano con uno straccio unto di olio da macchine, giusto per non trovarvi nelle stesse condizioni ogni volta! A questo punto non vi resta che rifare tutto al contrario: montate la cinghia nuova sul volano, mettete il volano (eventualmente preceduto dalle rondelle) sull’albero della macchina, passate la cinghia attorno alla puleggia del motore, fissate la manopola del volano (preceduta dalle solite rondelle se ci sono). Verificate che svitando la manopola si fermi dopo lo sblocco, altrimenti invertite le viti o la ruotate  rondella triangolare prima della manopola (servirà qualche tentativo, ma di solito non è impossibile). Fissate la staffa alla base verificando che la cinghia non sia troppo tesa al punto da sforzare il motore, ne troppo lenta, che slitta. Eventualmente, una volta fissata la staffa, potete usare i bulloni sul lato per regolare la posizione verticale del motore, avete qualche mm di agio. Chiudete sotto e dietro e dovreste essere a posto 🙂

Riattaccate la presa della corrente e provate. Se qualcosa non dovesse funzionare potrebbe essersi staccato qualche filo durante le operazioni precedenti, ma spero che non vi capiti! Arrivati a questo punto credo che sia comprensibile il costo del cambio delle cinghie presso un rivenditore 😀 Sta a voi decidere cosa vi “costa” meno 😉 Ovviamente devo aggiungere, per mia tutela, che non sono responsabile per i danni diretti ed indiretti eventualmente causati dalla attuazione dei consigli presenti in questa guida… Prendeteli per quello che sono… consigli che potete seguire liberamente a vostro rischio…

pixelstats trackingpixel

Autore: Lila

Salve a tutti, mi chiamo Lila, mi occupo fra le altre cose di storia dell'architettura, archivi, conservazione architettonica e impaginazione. Le mie passioni sono la musica corale barocca, l'arte, la storia e le vecchie carte, il cucito e le macchine da cucire degli anni 50 e 60, la maglieria e le macchine da maglieria, la buona cucina, gli animali e soprattutto i miei cucciolotti!

77 pensieri riguardo “Cambiare la cinghia motore – motori interni Necchi”

  1. è molto utile questa pagina. io avrei un problema con la sostituzione dei cavi elettrici di una supernova ultra. smontando la presa sono stato ben attento a segnarmi i cavi di alimentazione e i cavi che vanno al reostato e le loro relative posizioni nei 4 alloggi. purtroppo qualcosa è andato storto ed ora la luce si accende solo quando si aziona il reostato. problema di cavi o del trasformatore sotto? avete uno schema elettrico della presa di corrente?

      1. Buongiorno Lila, nella mia Necchi Supernova Julia avevo smontato i fili rotti dentro il connettore con i 4 contatti (dove arriva l’alimentazione ed il pedale) e non riesco a ricordare come vanno collegati…. Esiste una foto dove si vedono i collegamenti ?? Grazie

          1. buona sera lila ho letto che ha lo schema elettrico della necchi 555 gentilmente e’ possibile averlo!!!mia zia preme x aggiustarla ma si e’ bruciato il filtro antidisturbo con annesso fili ecct ringrazio anticipatamente cordiali saluti massimo

          2. Avrei bisogno dello schema elettrico della Necchi Supernova. Potreste inviarmi una copia

          3. Salve! Ho lo stesso problema di Francesco. Potrebbe aiutarmi mandandomi o la foto o lo schema elettrico al mio indirizzo email? Grazie!

          4. Buongiorno, ho inteso che ha lo schema dell’impianto elettrico
            della Necchi 555. Mi farebbe un grosso piacere se me ne
            potesse inviare una copia. Non riesco a venirne fuori dopo avere
            smontato quella di famiglia per sostituire i cavi che erano marci
            e in perdita. La ringrazio . Un cordiale saluto Lucio.

          5. Purtroppo non ho gli schemi della 555, che è diversa dalle precedenti nella serie Supernova in quanto viene rimosso il trasformatore ed usa direttamente un motore a 220 (o a 110 negli States).

  2. COMPLIMENTI PER LA DESCRIZIONE DELLA SOSTITUZIONE CINGHIA MOTORE SARESTE COSI’
    CORTESI A INVIARMI LA DESCRIZIONE PER LA CINGHIA DI DISTRIBUZIONE (DENTATA)
    MI TROVO IN DIFFICOLTA CON LA MESSA IN FASE TRA ALBERO SUPERIORE E ALBERO INFERIORE
    NON TROVO I SEGNI DI FASE E FACEDO GIRARE SI RISCHIA DI ROMPERE L’AGO
    CELL 347 7837428 GRAZIE LANZARINI PS MACCHINA NECCHI 527

    1. Purtoppo non riesco ad aiutarti, la sincronia del crochet è diversa per ogni macchina e non saprei nemmeno da che parte partire… è per quello che preferisco quelle a trasmissione meccanica!

  3. Buonasera Lila,
    le ho scritto in un’altra parte del sito e sono in attesa di moderazione. Contrariamente a quanto già scritto, con i lavori di sistemazione della mia macchina 555 sono già in difficoltà. Per ora sto cercando di sistemare il motore. Ho aperto la scatola elettrica e ho trovato i fili unti, appiccicosi e soprattutto marci. Il filtro o i filtri antidisturbo (quello cilindrico e la basetta elettrica) (non sono condensatori come pensavo), mi dicono di eliminarli, anche perché quello cilindrico è introvabile e pare servissero entrambi unicamente a non disturbare le trasmissioni delle vecchie radio e televisioni a valvole. Staccando e marcando i fili devo però avere fatto confusione e prima di fare prove che mi porterebbero a fare saltare il motore, provo a capirci qualcosa. Lei condivide che i filtri possono essere eliminati? Vedo qui che lei ha delle foto della parte elettrica, può inviarmele? Possono aiutarmi a ricostruire lo schema elettrico?
    La ringrazio molto e la saluto.

    1. I filtri antidisturbo nei vecchi reostati erano condensatori ed io li ho sempre sostituiti con altri condensatori, pur non trovando le capacità dei barilotti cilindrici originali. Non conosco lo schema elettrico della 555, non avendo macchine di quel modello sottomano.

  4. ho un problema di messa in fase con la necchi 580 , dopo aver sostituito la cinchia di distribuzione ,
    sarei molto grato se mi postreste darmi qualche aiuto grazie ,…….

  5. Buongiorno Lila le scrivo per chiederle se perfavore potrebbe inviarmi AL MIO MAIL le fotografie per la sostituzione dei cavi elettrici di una supernova ultra, mi trovo in Brasile su una barca a vela grazie MARISA

  6. posseggo una necchi di diversi anni fa, per capirci quella con il mobiletto in legno,ancora molto bella,
    ho sostituito la cighietta della trasmissione del motorino, è un anello del diametro di circa 10-11 cmt,
    di colore rosso tipo cordoncino elastico. l’ho pagata 25€ li può costare una cinghietta del genere?.mi sono informato in seguito presso un altro rivenditore e mi ha risposto che lui le vende a 8 euro.
    sono stato fregato? grazie

    1. La fregatura dipende dal punto di vista, la cinghia in sè costa appunto gli 8 euro del rivenditore, immagino stiamo parlando di una macchina con motore esterno, dato che le cinghie elastiche non vanno usate con i motori interni. Ovviamente ogni rivenditore è libero di applicare i prezzi che vuole, soprattutto se effettua lui la sostituzione…

    2. il prezzo ci può stare, io su di una macchina ci ho messo un o-ring da 5 mm della stessa lunghezza e sono anni che funziona… qualche volta ci vuole un pò di fantasia nel rimediare ciò che non si riesce a trovare.. ciao

  7. Buongiorno saprebbe dirmi la quotazione di una Necchi ultra mark 2 con mobile originale? La ringrazio anticipatamente

    1. La minima cifra per cui è disposto a separarsene e la massima che è disposto a spendere il suo potenziale cliente. Qualsiasi cosa a partire dal regalo è corretta. Tenga presente che io non faccio quotazioni, come ho già scritto in più messaggi e che con i dati che ha indicato è come se mi chiedesse di quotare una 500… senza specificare niente altro.

      1. Salve, il motore della mia Necchi 579 è danneggiato ed anche il pedale reostato. Qualcuno sà dirmi se la scheda interna alla macchina (da dove partono i collegamenti per il mortore, la rete elettrica ed il pedale) ha funzioni particolari sulla cucitura o se posso sostituire un motore “universale” e relativo pedale, allacciandoli separatamente dalla scheda?

        Qualcuno ha il motore originale o comunque universale, interno?

        Grazie

        1. Purtoppo non conosco questo modello, non so se è un modello italiano, con il solito motore necchi interno, o si tratta già di una macchina estera “brandizzata”. Nel primo caso il motore interno è standard, nel secondo, come temo, dato che solo le Logica avevano schede e pedale elettronico tra quelle made in Italy, non ho la più pallida idea. Se smonta il motore, non ci sono placchette con le informazioni relative al vattaggio e alla potenza? metà motori necchi vintage sono a 160 con trasformatore, ma già negli anni 70 cominciano ad essere a 220v con presa diretta.

    1. I codici anichini erano già presenti nell’articolo, visto che è l’unico riferimento in Italia 😀 (Bruno Anichini, non il io articolo)

  8. Salve, premetto che non so assolutamente nulla di macchine da cucire e che mi dispiace se sarò poco chiara. Ho una necchi supernova julia 534 ereditata da mia nonna. Vorrei farla funzionare senza meccanismo automatico ma ho visto che la cinghia ( non so se è il nome corretto per quella sorta di cordoncino che collega la ruota posta nel mobile alla macchina da cucire) è stata rimossa e non capisco come rimetterla nella sua sede. Ho cercato nel manuale di istruzioni ma non ho trovato nulla. Potreste aiutarmi? Grazie mille!

    1. Buongiorno. In linea di principio le 534 venivano fornite con motore interno, anche se poi erano montate su mobiletti con i pedali. Se lei è sicura che la macchina fosse già a pedali non dovrebbero esserci problemi e rimettere su una cinghia nuova, le consiglio di procurarsene una nel negozio di ricambi per macchine più vicino, portandosi, se ce l’ha, la cinghia vecchia come riferimento per la misura o prendendo la misura con uno spago legato nella sede della cinghia (da 5 mm, la cinghia, non lo spago) e tagliato. Per fare passare la cinghia deve rimuovere comunque il pannello posteriore dato che dal lato posteriore corre dentro la macchina e poi sopra il volano. I problema è che dal lato anteriore poi esce da uno scanso ricavato sullo sportellino del filarello che non sempre esiste e poi scende verso un foro ovale, normalmente tappato con un tappino di plastica grigia, nell’angolo anteriore destro del piano, vicino a dove sono le leve per i comandi. Se la macchina non era a pedali potrebbe essere impossibile fare uscire anteriormente la cinghia. Tenga presente che senza l’automatico non significa senza motore 😉

  9. Salve, davvero complimenti per tutta l’operazione, solo che mi sarebbe piaciuto vedere il mmomento dello smontamento della puleggia per vedere realmente come inserire la cinghia all’interno. Io ho una necchi 503 la cinghia è trapezioidale senza denti e quindi ho trovato come consiglio, una ginghia in gomma non trapezioidale ma cilindrica di un robot da cucina con misura identica. Il mio quesito è il seguente: visto che ci entra benissimo nel suo alloggio, è necessario smontare la puleggia? Grazie e ancora complimenti.

    1. Se parla della puleggia del motore, non è necessario smontarla, normalmente, ma solo allentare il motore. Non so quanto sia elastica la sua cinghia, le cinghie trapezoidali non lo sono per nulla per cui NON possono entrare senza allentare il motore

  10. grazie mille per l’aiuto. Oggi mi metterò all’opera per completare il rimontaggio. Grazie ancora del suo prezioso aiuto che ci ha aiutato tutti a risparmiare un pò di soldini, e poi si sa…..le cose fatte da se vengono meglio…..

  11. Ciao, mi hanno regalato una Necchi 523. Dovrò aprirla e fare manutenzione. Sapete per caso dirmi se ci sono parti in amianto? Grazie

    1. Per quello che conosco delle macchine Necchi, il corpo della 523 come di tutta la serie a bobina oscillante è in ghisa, non ho informazioni su parti o elementi in amianto.

  12. Ciao
    la descrizione della sostituzione cinghia motore è dettagliata. Vorrei chiederle un aiuto. Mia madre ha una macchina da cucire NECCHI SUPERNOVA. Nella sostituzione della cinghia motore mi sono accorto che una delle due rondelle poste tra la manopola ed il volano è spezzata. L’ho cercata per tutta la città ma senza nessun risultato. E’ una rondella di metallo, diametro esterno 27 mm., diametro interno 21 mm., spessore meno di 0.5 mm. Mi potrebbe dare un aiuto nella ricerca. La ringrazio

    1. credo le convenga cercare dal ferramenta qualcosa di spessore analogo che entri nell’albero di trasmissione. Il concetto di pezzi di ricambio per le supernova implica un’altra supernova smontata…

      1. nella mia ricerca erano comprese anche le varie ferramenta della città, ma gli addetti non sono riusciti a trovare neanche un “qualcosa” che si potesse adattare. Comunque La ringrazio per il suo aiuto e per i suoi consigli. Trovo la sua rubrica molto utile.

        1. Ciao, prova qualche negozio specializzato di meccanica industriale al limite un tornitore la ricostruisce pari al nuovo…..se sei un pò pratica o hai qualcuno che fa un pò di fai da te compri una rondella un pò piu grande e poi la lavori con una lima portandola alle misure che ti servono….

  13. Salve,

    e complimenti per l’esaustività delle informazioni. Non ho assolutamente esperienza nel campo, ma dovrei procurarmi un motorino per una Necchi Julia 534 per un’amica. Non ho diretto accesso alla macchina, quindi non posso smontarla. Ho trovato in rete motorini per tagliacuci Necchi, ma volevo sapere se esiste un codice modello di motore compatibile cui far riferimento.

    Mille grazie per la gentil attenzione,
    Cordialità,
    Emanuele

    1. Buongiorno. Il motorino interno della Julia 534 è a 160V e il codice è quello segnalato nel sito di Bruno Anichini. Prima di sostituirlo mi accerterei che il problema non sia invece il trasformatore, a meno che l’intenzione non sia eliminare un trasformatore danneggiato per cui serve il motore a 220V

  14. Salve ho una Necchi Type 513 ma ma non riesco a fare lo zig-zag, sono senza manuale .
    Saprebbe dove posso trovarlo?

  15. Buongiorno, ho una NECCHI 564, purtroppo non capisco NIENTE di macchine da cucire, ma mi sembra che si è rotta la cinghia ( l’ho alzata e ho visto da um buco). Non l’ho ancora aperta. Como faccio a capire quale cinghia ( spessore ecc) devo cercare? La troverò secondo lei? Spero sia solo questo il problema!

  16. Salve, possiedo una necchi Mirella il primo modello elettrico uscito in commercio. Si è rotta la cinghia che collega il motore elettrico alla trasmissione, quella gialla e si è fatta in tanti pezzetti. Mi sapete indicare la misura e dove posso trovare il ricambio! Grazie

  17. ho una necchi type 503 alla uale si è rotta la cinghia ho letto le istruzioni esposte e ho un dubbio
    devo smontare il motore?

  18. Salve Lila.
    Ho una Necchi Supernova Julia 534 automatica.
    Ho tolto i fili elettrici rotti dentro il connettore con i 4 contatti (dove arriva l’alimentazione ed il pedale). Non ricordo più come vanno collegati.
    Puoi inviarmi una foto dove si vedono i collegamenti?
    Grazie mille

  19. buonasera, avrei una necchi supernova julia 534,lo stato della macchina era pessima, ho cercato di ricostruire lo schema elettrico,ho sotituito le spazzole sul motore e ho sostituito il trasformatore originale guasto, con uno artigianale a doppia tensione sul secondario.
    Il mio problema è che alla partenza (se sotto sforzo) ha bisogno di un aiuto manuale a partire, la mia domanda è questa:
    ha uno schema elettrico?? se non lo possiede mi saprebbe dire se originariamente la macchina presentava un condensatore di avviamento???e di che valore??? perche io ho trovato una specie di condensatore metallico, ma non sono riuscito a capire a cosa servise in base ai collegamenti.

    grazie cordiali saluti

  20. SALVE MI SONO RIVOLTA A UN TECNICO PER SOSTITUIRE LA CINGHIA DI UNA MACCHINA DA CUCIRE NECCHI 502 MA DA ALLORA LA MACCHINA PARTE E POI PIANO PIANO SI FERMA MI SAPREBBE SPIEGARE IL PERCHE? GRAZIE MILLE

    1. la 502 non ha la cinghia esterna? che cosa le ha montato, quella elastica? se lo ha fatto il tecnico è lui che deve rispondere delle riparazioni…

  21. Buongiorno. Grazie ai suoi consigli sono riuscita a rimettere in funzione la mia vecchia Necchi 529. Oggi, però, dopo quasi due anni dalla sostituzione della cinghia, mi si è presentato un nuovo ed inaspettato problema. Con la macchina completamente montata, il motorino gira, la cinghia si tende ma l’albero motore non gira! Se agisco manualmente sul volano, l’albero ed il volano girano ma risultano rigidissimi. Se smonto la manopola ed allento il volano, la cinghia gira normalmente ma – logicamente – l’albero non si muove. Ho lubrificato tutto ciò che potevo lubrificare, ho smontato e rimontato completamente il volano, ho controllato che la manopola fosse regolarmente nella sua sede, ho controllato e regolato nuovamente la tensione della cinghia, ma non è cambiato nulla. Non voglio insistere nei tentativi perchè noto che il motorino, dal momento che l’albero resta bloccato, va sotto sforzo e si surriscalda. Cos’altro posso fare? Grazie anticipatamente per la sua sicura risposta. Rosaria

  22. Buon giorno mi hanno regalato una vecchia Necchi 523 ,ho cercato ovunque ma non vedo se oltre a questo numero abbia anche un nome. Non riesco ad eseguire lo zigzag ammesso che questa macchina lo possa fare e ovviamente il manuale è andato perduto. Può aiutarmi gliene sarei molto grata. Grazie mille.

    1. Buongiorno, la Type 523 dovrebbe essere la versione con motore interno della 513. Come in tutte le Necchi zig zag oscillanti potrebbe avere il pistone del meccanismo bloccato con olio vecchio. Ci vuole alcool, olio e olio di gomito 😉

  23. Ho trovato il suo sito molto interessante e mi auguro che sia ancora in attività. Sono alla ricerca dello schema elettrico del corretto collegamento dei fili nel connettore esterno dove arriva l’alimentazione della rete e il pedale per una Necchi Lycia 524 di mia moglie.
    Resto in attesa di una sua risposta che spero positiva .
    Distinti saluti

  24. wilson superautomatica non si trova cinghia dentata che collega rocchetto superiore con rocchetto inferiore . lunghezza cinghia 494mm . rocchetto 12 denti distanza tra dente e dente. 8mm.
    larghezza rocchetto 10mm. spessore massimo cinghia 4mm.

  25. mia madre e la felice possore di una NECCI BU suprenova ultra, solo che i’ultima volata che ha usato la funzione per lo scancio del volano per fare un rochetto non ha funzionato per nulla la macchina sembra che sia rimasta a meta scancio del volato. non so se mi sono spiegato il volano ora non si libera piu come prima del tutto e la macchina non fuonziona piu bene, non riesco a trovare disegni di come e composto dentro il volano, perche volevo provare a riparla da me visto che in zona non ci sono chi riapre questi vecchi modelli, in rete ho trovato solo la foto del volano in vendita negli USA, ma era una vecchia asta Ebay, se mi puo aiutare in qualche modo visto che questa macchina per mia mamma a un valore affettivo essendo stata un regalo di nozze

  26. Salve, complimenti per il sito davvero interessante!
    Le scrivo perché ho ereditato una Necchi Julia 539, mia madre non l’ha mai praticamente usata, poi un brutto giorno ha deciso di smontarla (motorino, cinghia e non so cos’altro), a me piacerebbe sistemarla ma non so da dove iniziare. Il libretto di istruzioni è molto simile a quello della julia 534 però in entrambi non dà nessun tipo di indicazione sulla meccanica.
    Può aiutarmi?
    Grazie mille
    Daniela

  27. Buongiorno mi hanno regalato una macchina industriale Necchi 885-800 gli dovrei cambiare la cinghia ,già comprata ma non so la procedura.mi potreste aiutare.
    Grazie

  28. Buon giorno, ho sostituito la cinghia della mia necchi 540 ma una volta averla montata l’ago non si muove, che sia rotto il cuscinetto? AIUTOOOO

  29. Salve,
    sto cercando di capire come mai il motore della mia Necchi Supernova Ultra Mark 2 non ne vuole sapere di girare, pur essendo libero da attriti. Sarebbe cosí gentile da inviarmi lo schema elettrico, in modo da fare qualche misura?
    Grazie mille

    1. Mi scuso per il ritardo. Il motore gira fuori della macchina? Io non ho schemi per la mac2, ma dovrebbe avere un motore da 160V con trasformatore

  30. Salve,
    dove potrei trovare i gommini del filarello? Non so bene quali misure siano necessarie per una Supernova. Il venditore che mi ha venduto la macchina ha detto che potrebbe averne bisogno, e adesso che sono tornata in Italia per le vacanze vorrei acquistarlo. Il problema è che il venditore non è ancora riuscito a darmi le misure e dato che ho visto che i gommini sono abbastanza economici e che rimarrò in Italia ancora per poco tempo vorrei rischiare e comprarlo.

  31. Gentile Lila,
    Il suo sito e’ molto illuminante, ma non sono riuscita a trovare una soluzione al mio problema. Ho una necchi 555 che non avvolge la spolina del filo, non gira. Mi può dire cosa è. successo, si sarà. spezzato qualche molla? Gliene sarei molto grata se riuscissi ad aggiustarla. Saluti.

  32. Buongiorno,
    ho una Necchi Supernova automatica, non si riesce a girare verso di sé la rotella bianca del volano, per cui non si può riempire automaticamente la bobina. Inoltre la cinghia del volano mi sembra si stia sbriciolando, in un tratto non esiste più la cinghia ma spunta un “cordino”. Come posso sbloccare la rotella per spolettare? Potrebbe esserci qualche cosa di rotto?
    Grazie mille per la risposta (e per la completezza di questo blog)
    Giovanna

  33. Spero il blog sia attivo. Oggi la mia necchi chic ha fatto un brutto rumore, il volano è uscito, ma rimasto attaccato alla macchina, e ora non rientra. Ovviamente la macchina non cuce più, ho anche discusso con un genio che asseriva che il volano stava bene così e non ai muove più l’ago perché non sarebbe in asse… Riparatori moderni.

    1. Buongiorno Teresa, il blog latita, purtroppo la Necchi Chic è al di fuori del mio limitato campo di conoscenze, per scelta (troppa plastica e cinghie). E i Riparatori, lo confermo, sono pochi pochi pochi… gli altri sono rivenditori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *